Il giorno che la Terra se ne stette still

A: Qchzxtpss

Oggetto: La copertura è saltata, irraggiami subito su!

Testo: Lo so. Avrei dovuto fare più attenzione. Ma abbi pazienza, Qchzxtpss, ho acquisito consapevolezza di essere un agente alieno innestato in un corpo terrestre solo di recente.

autostop disco volante

Tra parentesi, come metodo di raccolta informazioni in vista di una futura invasione non è che sia il massimo dell’intelligenza, credimi.

Se uno non è consapevole della propria natura aliena, come vuoi che faccia attenzione?

Come vuoi che si “mimetizzi in mezzo ai locali” se, appunto, non si sa di essere fondamentalmente diverso?

Come dici? Avrei dovuto ugualmente essere consapevole dell’importanza di una serie come Game of Thrones e seguirla fin dall’inizio?

Sì, ho capito. Ho già ammesso il mio errore.

Chiunque, a meno che non sia stato ibernato nel fondo di una stiva di carico in prossimità dell’orizzonte degli eventi di un buco nero, avrebbe dovuto sapere tutto del gran finale di una serie di importanza epocale per la storia di quel pianetino blu.

Il fatto è che non avevamo capito quanto i Terrestri fossero, effettivamente, diversi da noi.

Avessimo saputo che per controllare le menti di un intero pianeta, con conseguenze anche sull’economia, sarebbe bastata una serie TV ci saremmo risparmiati tempo e risorse (senza parlare di quello scomodissimo accordo con i Rettiliani).

Che ti devo dire? Forse non sono tagliato per questo compito. Ricollega la mia mente all’AI generale, e rimandami a supervisionare il personale robot nelle miniere di handwavium.

Perlomeno i problemi dei rapporti tra i sindacati degli androidi minatori e le megacorporazioni galattiche di robot insettiformi sono qualcosa di comprensibile, per me.

Ehi, Qchzxtpss, ci sei?

Qchzxtpss! Perché non rispondi?

Cosa, ho sentito bene? Sta per iniziare il gran finale di Game of Thrones e tu non te lo puoi perdere?

Ma come, non era finito?

alieno buffo

Ah, già. Dovevo tenere in conto che le onde delle loro trasmissioni viaggiano solo a una velocità uguale a c, e quindi sull’astronave madre l’episodio si riesce a vedere solo adesso.

Come non detto, allora.

Nano-nano.
Agente Zwuqptz.

Collegamenti