Mille di queste fini del mondo

tunnel con stelleCi tengo a fare a tutti gli auguri di una buona fine dell’anno; l’ultimo anno che ci rimane, a quanto pare.

Come vedete, li faccio con grande anticipo, non si può mai sapere.

Ma magari è l’ultimo anno che rimane soltanto in questa dimensione, così inferiore e primitiva. Nuovi livelli di coscienza ci potrebbero attendere!

D’altronde, visto che la fine del mondo si presenta a scadenze regolari, meglio godersi la vita finché si può.

Ogni volta.

Nella mia esistenza ne ho vissute solamente altre due. Una è stata il millennium bug, che per l’appunto forse ha sconvolto soltanto gli insetti, e l’altra l’attesissima fine del mondo il 21/12/2012.

Tra l’altro, quella data mi aveva sempre dato fastidio, un po’ come la convenzione (americana? O anche di altri?) di scrivere le date come Mese-Giorno-Anno (oggi sarebbe Novembre 15, 2014). Ma perché una scelta così poco armoniosa?

Se vuoi essere esteticamente notevole, devi essere una data palindroma fino in fondo, no? 21/12/2112 (oh, no! è una data futura… brrr!)

pianeta terrestre
il buio che (ogni sera) avanza

E adesso, a dicembre, ci aspettano 6 giorni di buio. L’ha annunciato addirittura la NASA (poveretti! Chissà chi ha fatto girare questa voce attribuendola a loro).

Dal 1 al 6 dicembre, mi sembra di capire.

1 + 6 = 7. Niente di significativo.

1 – 6 = -5. Nemmeno.

E poi siamo anche nel 2014, non nel 2016!

Che altro posso dire, se non: ragazzi, non ci siamo nemmeno stavolta. Potevate scegliere dei numeri più bellini, Nostradamus si vergognerebbe di voi, e così via.

Qual è la previsione catastrofica più divertente che avete sentito?

Immagini: “tunnel” e “pianeta terrestre 4” di P.L. Cartia

2 Comments

  1. blancopique

    è davvero ridicolo anzi comico assistere all’arrampicata sui vetri di certi pseudo “profeti” che, dopo essersi dilettati a prevedere le varie (e ricorrenti) date di presunte “fini del mondo”, pateticamente ripiegano (dopo le fatidiche date) sull’illazione che, non si voleva intendere niente di catastrofico, per carità, ma che soltanto si passerebbe da un livello di coscienza inferiore ad un altro superiore! mi piace e mi diverte la tua vena di fine umorismo.

    1. MoGand

      Grazie! In effetti queste storie mi divertono quasi sempre. Purtroppo, però, non sempre i falsi profeti sono innocui: ci sono state persone che sono arrivate anche a gesti estremi perché credevano che la fine del mondo fosse arrivata o che, per raggiungere un livello di coscienza superiore, occorresse un piccolo passo come il suicidio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

l'Informativa Privacy


Place your text here


Ho letto e compreso i Termini d’uso, in particolare l'Informativa Privacy